• Famiglia: Solanaceae
  • Nome volgare: Dulcamara, Morella rampicante, Corallini, Vite selvatica.
  • Nomi dialettali: Sucamàra, Lucamàra, Ucamàra.
Solanum dulcamara L.
Solanum dulcamara L.

Luogo di raccolta

Valli di San Zenone degli Ezzelini

Data di raccolta

06 luglio 1991

Descrizione botanica

Nano-fanerofita; pianta cespugliosa alta fino a 1,5 m.

Fusto in basso legnoso e ramosissimo, in alto erbaceo, scandente; rami con pubescenza appressata. Foglie triangolari con picciuolo alato di 2-3 cm e lamina triangolare, le superiori composte, con un segmento arrotondato su ciascun lato del picciuolo. Cime più o meno ombrelliformi; calice di 3 mm; corolla violetta con lacinie; antere gialle; bacca verde, rossa a maturità, ovoide.

Cresce in boschi umidi, incolti, generalmente in ambiente ombroso, fino a 1100 m.

Periodo balsamico

primavera o autunno

Periodo di fioritura

Aprile - Maggio - Giugno - Luglio

Uso erboristico tradizionale

Parti utilizzate: corteccia dei giovani rami, foglie essiccate.

Uso esterno: cataplasma per la foruncolosi e nodi gottosi.

ATTENZIONE: anche se effettivamente sono solo le bacche la parte della pianta altamente velenosa, si consiglia di usare estrema cautela anche nel dosaggio degli stipiti che, se somministrati in eccesso, potrebbero procurare nausea, vomito, sonnolenza e vertigini.

Note

ATTENZIONE: le informazioni riportate in questo sito hanno carattere descrittivo e vogliono solo raccogliere gli usi tradizionali delle piante spontanee della nostra Pedemontana del Grappa. Tali informazioni non costituiscono consulenza medica quindi sconsigliamo l'automedicazione come altresì sconsigliamo la raccolta delle stesse. Decliniamo ogni responsabilità da un loro eventuale uso come coadiuvante alimentare, estetico o di qualsiasi altra natura nonché da un uso improprio delle informazioni contenute in questo sito.

Bibliografia

Bibliografia utilizzata per questa sezione:

Pignatti S., Flora d'Italia, Edagricole, 1982.

Minardi, In Herbis Salus, 1995.

AA.VV., Civiltà rurale di una valle veneta: la Val Leogra, Accademia Olimpica Vicenza, 1976.

Cantele A., Le piante medicinali dell'altopiano di Asiago, Casa Editrice Satya, 1997.

AA.VV., Erbe ed Ortaggi, Rizzoli SPA, 1976.

AA.VV., Le piante officinali del Giardino di Casola Valsenio, A.R.F. Emilia Romagna, 1987.

Ernesto Riva, L'universo delle piante medicinali, Tassotti Editori, 1995.

Fernando Zampiva, Erbario veneto, Edizioni Egida, 1999.

P. Rovesti - U. Boni - G. Patri, Scoprire riconoscere usare le erbe, Fabbri Editori S.p.A., 1977.

Gruppo erboristico comunità montana del Grappa, Schedario di piante spontanee utilizzate in alimentazione, Tipolitografia G.S. Stampa, 1986.

Allegato 1 del Decreto Ministeriale 9 luglio 2012.

Cerca in erbario della pedemontana