• Famiglia: Fabaceae o Leguminosae
  • Nome volgare: Vulneraria comune, Antillide vulneraria
  • Nomi dialettali: Trifoglio giallo
Anthyllis vulneraria L.
Anthyllis vulneraria L.
Anthyllis vulneraria L.

Luogo di raccolta

Valli di San Zenone degli Ezzelini

Data di raccolta

13 Aprile 1991

Descrizione botanica

Emicriptofita scaposa; pianta erbacea perenne alta fino a 40 cm.

Estremamente poliforma e pertanto distinta in numerose sottospecie. Fusti lunghi alla base sdraiati sul terreno, ascendenti ed eretti nella parte terminale, con superficie ricoperta di peli appressati. Foglie inferiori semplici; foglie superiori imparipennate, con foglioline ovate-lanceolate; foglioline oblungo-lanceolate, superficie superiore più o meno glabra, superficie inferiore pubescente-setosa. Fiori in capolini lungamente peduncolati; calice tubulare-rigonfio, con 5 denti disuguali; corolla formata da 5 petali di colore biancastro, giallo o rosso. Frutto costituito da un legume racchiuso nel calice contenente uno o due semi ovali e lisci.

Cresce in prati e pascoli aridi anche fino a 1500 m.

Periodo balsamico

Fiori: in fioritura - Foglie: durante il periodo vegetativo

Periodo di fioritura

Maggio - Giugno - Luglio - Agosto

Uso erboristico tradizionale

Usata nella tradizione soprattutto per via esterna: i decotti o l'applicazione della polpa della pianta, sono utili per lavare abrasioni superficiali, piccole ferite, eritemi solari, scottature, contusioni e distorsioni.

Per via interna coadiuva un'azione depurativa, tossifuga e diuretica.

Note

ATTENZIONE: le informazioni riportate in questo sito hanno carattere descrittivo e vogliono solo raccogliere gli usi tradizionali delle piante spontanee della nostra Pedemontana del Grappa. Tali informazioni non costituiscono consulenza medica quindi sconsigliamo l'automedicazione come altresì sconsigliamo la raccolta delle stesse. Decliniamo ogni responsabilità da un loro eventuale uso come coadiuvante alimentare, estetico o di qualsiasi altra natura nonché da un uso improprio delle informazioni contenute in questo sito.

Bibliografia

Bibliografia utilizzata per questa sezione:

Pignatti S., Flora d'Italia, Edagricole, 1982.

Minardi, In Herbis Salus, 1995.

AA.VV., Civiltà rurale di una valle veneta: la Val Leogra, Accademia Olimpica Vicenza, 1976.

Cantele A., Le piante medicinali dell'altopiano di Asiago, Casa Editrice Satya, 1997.

AA.VV., Erbe ed Ortaggi, Rizzoli SPA, 1976.

AA.VV., Le piante officinali del Giardino di Casola Valsenio, A.R.F. Emilia Romagna, 1987.

Ernesto Riva, L'universo delle piante medicinali, Tassotti Editori, 1995.

Fernando Zampiva, Erbario veneto, Edizioni Egida, 1999.

P. Rovesti - U. Boni - G. Patri, Scoprire riconoscere usare le erbe, Fabbri Editori S.p.A., 1977.

Gruppo erboristico comunità montana del Grappa, Schedario di piante spontanee utilizzate in alimentazione, Tipolitografia G.S. Stampa, 1986.

Allegato 1 del Decreto Ministeriale 9 luglio 2012.

Cerca in erbario della pedemontana