Marmellata fatta in casa con Agar Agar

Scritto da marco on .

Finalmente è arrivato il momento per le prime marmellate da preparare in casa. Come potete vedere nella foto anche a casa nostra abbiamo raccolto le prime albicocche, i primi ribes, le prugne selvatiche e le ciliegie selvatiche.

Volendo seguire le varie maturazioni sull'albero ci si trova ad avere diversi tipi di frutta, magari non in grandi quantità da giustificare una marmellata "in purezza" quindi ho optato per una marmellata "composta".

Come sempre mi affido per la gelificazione ad un preziosissimo vegetale: l'Agar Agar. E' una sostanza mucillaginosa che si ricava da alcune alghe. Si può trovare sotto forma di polvere, fiocchi o barrette da sciogliere in acqua. A contatto con l'acqua calda (35°-40°C) si rigonfia e forma una gelatina incolore, inodore e insapore e proprio per questo è una valida alternativa ai tanti preparati industriali già pronti che nascondono tra gli ingredienti conservanti ed edulcoranti inutili se non dannosi per la nostra salute.

Per le dosi mi regolo in base al tipo di frutta che ho per le mani, ma volendo fare una media per ogni kg di frutta aggiungo mezzo kg di zucchero di canna, lo 0,5% di Agar Agar (circa 5 g), il succo di un limone ed una mela con la buccia tagliata a pezzettini piccoli.

Per gli scettici dello zucchero, ricordo che è meglio una dose moderata e di buon senso di zucchero nella marmellata a colazione, che un pot-pourry di conservanti sintetici anche a bassi dosaggi che ritroviamo nei prodotti industriali e nei famosi prodotti "light"!

prima marmellata 2014